lunedì 18 giugno 2012

Sorpresa!

Ed eccomi qui a mezzanotte, sola soletta nel mio letto. L'Italia ha vinto e io sono felicissima perché una partita di calcio è riuscita a far andare a letto Viola da sola. Niente storie da leggere, mia cara Beatrix Potter stasera niente conigli, topi, tassi e gatti, stasera me ne sto da sola a letto e finalmente posso leggere, scrivere o dormire.
Dormire è stata la prima cosa che mi è venuta in mente, ma poi la voglia di scrivere ha preso il sopravvento.
Da dove comincio? Be' di cose ne sono successe  tante: i primi dentini di Vittoria, l'inizio del devezzamento, il batcompleanno delle piccoline (Battesimo di Vittoria e compleanno della Pulce), il soprannome che Viola ha trovato a Vittoria (Spitipia) che ci piace tanto, la festa di fine anno di Viola (che si meriterebbe un post) e la festa a sorpresa per i miei 40.
Ebbene sì ,mi sono beccata una festa a sorpresa, ma non il giorno del mio compleanno, ma due settimane dopo.
L'Uomo Perfetto ha pensato a tutto. Il giovedì riceviamo un invito a pranzo per il sabato (bene, penso io, un pasto in meno a cui pensare).
Il sabato ci sorbiamo il pranzo e verso le quattro ce ne torniamo a casa.
Qualcosa di strano a casa però c'è, la macchina dei miei e quella dei miei suoceri.
Che ci fanno a casa mia? Se i miei si sono mossi (e in un giorno di festa) deve essere successo qualcosa (perché associo sempre i miei a una catastrofe imminente? Prima o poi dovrò chiarirmelo).
In casa c'è il caos, dolci, tartine, crostini, schiacciate, biscotti e chi più ne ha più ne metta. Scopro così che l'UP ha organizzato una festa e che la santa di mia suocera ha dovuto preparare tutto.
Il giardino è stupendo, fiori ovunque, in ogni angolino tavoli e tavolinetti apparecchiati di tutto punto. Ma la sorpresa più grande è stata ritrovare i miei amici, e penso soprattutto ad alcuni con i quali ho trascorso i periodi più belli della mia vita.
Ecco anche questa è fatta, ho messo nero su bianco la grande sorpresa che l'UP mi ha fatto, così la finirà di chiedermi: ma non lo scrivi un post sulla tua festa per i 40?

Questa volta il mio consiglio di lettura è piuttosto bizzarro, ma è un libro che ho ricevuto qualche anno fa come regalo di compleanno da alcuni amici speciali:





CGDCT. Come giustamente diceva il compagno Togliatti
di Sergio Lambiase

venerdì 1 giugno 2012

Sono bigia/grigia?

Diciamolo pure, ultimamente non sono proprio al massimo. Due pupe da gestire, di cui una ancora di pochi mesi, la ripresa del lavoro, la vita domestica e la mancanza totale di vita sociale non favoriscono certamente lo splendore e la perfetta forma fisica. A tutto questo c'è da aggiungere che ho da poco festeggiato i 40.
Tuttavia non mi sento certo una da buttare, anzi!!
Eppure due miei colleghi ieri mi hanno chiamata, uno mi ha anche abbracciata e mi hanno detto Che c'è che non va? Ultimamente sei un po' bigia... (per chi non è toscano bigia sta per cupa, torva)
Ho associato subito bigia a grigia. Oddio sono grigia. Come è potuto succedere?
Naturalmente con i colleghi ho minimizzato: è solo un po' di stanchezza, la notte non si dorme, le cosa da fare sono molte e poi qui a lavoro è il solito manicomio...
Due minuti dopo sono andata in bagno e mi sono guardata allo specchio.
Oddio, chi è quella tipa grigia che mi sta guardando? Non posso essere io. Ma guarda come si è vestita, jeans e polo anonimi (blu spento, che orrore), ballerine (ebbene sì, ballerine), capelli spenti, trucco praticamente inesistente e le occhiaie, dico io, sai cos'è un correttore figlia mia e allora usalo!!
Qui bisogna correre ai ripari. Occore un piano resturo e occorre ora.
Vi terrò aggiornati nelle prossime puntate.


Consiglio di lettura Dopo il parto, bella e in forma. L'esercizio fisico, l'alimentazione, i trattamenti di bellezza di Annalisa Zocco

.