venerdì 29 ottobre 2010

Teoria dell'uomo perfetto

Prendi un uomo, perfetto oppure no questo non conta.
Non lo criticare se mangia davanti al frigo, se beve dalla bottiglia, se non tira giù la tavoletta del wc, se continua a guardare la tv mentre tu gli stai parlando...
Mandagli un bigliettino, un sms, una e-mail, un fax, un piccione viaggiatore (scegli tu il mezzo più appropriato) con su scritta questa frase "Sei l'uomo perfetto".
Miracolo: il vostro lui crederà di essere davvero l'uomo perfetto, di aver vinto una medaglia e farebbe qualsiasi cosa per non perderla.
Ecco cosa è successo ieri:
La Pulce è qualche giorno che ha una brutta tosse che non la fa dormire la notte e quindi vuole stare con noi nel lettone. Per tutte le notti precedenti l'Uomo Perfetto ha brontolato, ieri sera no. Legge il post che lo riguarda e sorride sorride sorride.
- Andate pure a letto voi due io vi raggiungo dopo, così puoi addormentare la bimba con tranquillità.
La Pulce a letto tossisce. Al secondo colpo di tosse arriva lui (l'ha sentita da sotto con la televisione accesa, incredibile!!) con lo sciroppino.
- Tieni amore. Ti ho portato lo sciroppino. Ora mettiti giù. Vedrai che la tosse ti passa.
Ehhhhh!
- Ci ho pensato, è meglio che voi due dormiate da sole nel lettone così non vi disturbo e la bimba può scalciare liberamente senza che la sgridi, perché sai quando dormo non mi rendo conto di quello che dico.
Stamattina ha preparato la colazione e mi ha ascoltato quando gli ho fatto la lista di tutte le cose da fare.
Tutto questo ci dimostra care signore che la teoria dell'uomo perfetto funziona!!


Lettura consigliata Gli errori delle donne (in amore) di Giorgio Nardone

Nessun commento:

Posta un commento